L'anima degli oggetti | 130 MQ

Progetto d'interni Siamo stati contattati dai nostri clienti per un appartamento appena acquistato. Sono clienti di lunga data, infatti avevamo già riprogettato il loro primo appartamento. Questo è quello giusto, quello definitivo (così ci hanno detto) e allora rendiamolo speciale! Al primo soprallugo abbiamo notato subito una certa sproporzione tra la zona notte e la zona giorno, inoltre c'era un ripostiglio proprio nella zona living che rendeva già "datato" l'impianto dell'appartamento e isolava la cucina dalla zona living, cosa che i nostri committenti non apprezzavano. Allora abbiamo fatto abbattere i muri del ripostiglio e l'impresa ha accettato di vendere parte dell'appartamento adiacente ai nostri committenti per aumentare la superficie della cucina. La padrona di casa è una fine amante dei mercatini dell'usato e di oggetti d'epoca, "Oggetti con l'anima" come direbbe lei. Il progetto è stato concepito per mettere in risalto i mobili e gli oggetti già esistenti. Tutte le finiture e i nuovi arredi sono stati concepiti intorno ai mobili e agli oggetti già posseduti dai committenti. Abbiamo pertanto scelto una palette colori neutra e calda. In questo modo il risultato finale è un appartamento contemporaneo e personale. Il marito invece è appassionato degli aspetti tecnologici e di illuminazione; ci ha chiesto di non lasciare nulla al caso, voleva un progetto per le parti elettriche molto accurato e con la possibilità di poterlo modificare anche in futuro, inoltre ha richiesto uno studio illumino-tecnico molto accurato; il vecchio appartamento non era molto luminoso perciò in questo ci dovevano essere molte fonti luminose alternative. Infine il figlio ama lo stile giapponese, ma di questo ne parleremo nel dettaglio delle foto della sua camera....

L'anima degli oggetti - ristrutturazione parziale interna di nuovo immobile in T